CARCERANO: CRONOLOGIA PROTOTIPI





CARCERANO: CENNI STORICI



Piero Luigi Carcerano è nato a Torino il 21 ottobre 1952.

Nel 1980 si laurea in Architettura al Politecnico di Torino e inizia la sua attività professionale sui versanti della progettazione architettonica e dei monumenti antichi. Presto rivolge il suo interesse al design e alle tecnologie più avanzate della progettazione. Contemporaneamente alla Fiat assume incarichi di rilievo e di responsabilità. Non trascura la sua passione per gli approfondimenti culturali e professionali e, in quest’ambito, tiene corsi presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Chieti.

Nel 1998 trasforma lo studio professionale di Architetto nella Carcerano srl Automotive Design and Engineering che ha sedi in Italia, a Torino e Napoli, e in Francia, a Parigi e che impiega, oggi, novanta dipendenti.

L’Azienda si pone subito come un luogo in cui si intrecciano le esperienze maturate da Carcerano come architetto, progettista-designer e ricercatore nell’ambito delle tecnologie avanzate. Nasce così una struttura d’avanguardia, non solo per le alte tecnologie che impiega, ma anche per gli innovativi metodi di progettazione, specie nell’automobile dove nascono i Suoi modelli automobilistici quali: Triagmos, New York, Koy e in collaborazione con il Centro Stile Lancia la Granturismo. Nell’ambito del progetto architettonico collabora alla realizzazione di progetti di grande rilievo in Italia e all’estero.

Nel 2002 realizza il Centro Ricerche Carcerano che ottiene ufficiale riconoscimento con Decreto Dirigenziale e che ne autorizza l’iscrizione all’Albo dei laboratori di Ricerca. In quest’ambito sviluppa il proprio impegno, in particolare, sul miglioramento del rapporto territorio-auto e sulle strategie culturali e di mercato per il consolidamento e l’internazionalizzazione dell’industria piemontese del settore.

Nel 2006, nella nuova sede del Design Center di Pianezza, a Torino, vengono realizzate tre sale per la Realtà Virtuale attrezzate per la visualizzazione stereoscopica degli ambienti e la costruzione immersiva del prototipo virtuale; viene anche organizzato un convegno internazionale con argomento le city car e viene presentato al Motor Show di Bologna la Sonny, un prototipo di questo tipo di vettura.

Nel 2007, la Carcerano ha aperto un altro Centro per la Realtà Virtuale a Enna in Sicilia, presso e in collaborazione con l'Università Kore di Enna.

Nel 2008, in occasione del Torino World Design Capital 2008, la Carcerano partecipa attivamente all'evento, aprendo al pubblico le porte del suo Design Center di Pianezza (Torino), istituendo “Carcerano Porte Aperte” una serie di appuntamenti dove designer, architetti, ingegneri, imprenditori, artisti, musicisti, fotografi, innovatori, giornalisti, si sono incontrati per un momento di confronto culturale e di scambio ideativo sulle tematiche inerenti al design.

Fonte: Carcerano Design