.::  1956 GENERAL MOTORS FIREBIRD II  ::.


Le specifiche potrebbero non essere precise
DETTAGLI
Costruttore General Motors
Modello XP-21 Firebird I
Presentazione Motorama, 1956
Design Harley J. Earl

MOTORE
Tipo Turbina a gas
Cilindrata (cc) n/d
Potenza (cv) 200

DIMENSIONI
Lunghezza (mm) n/d
Larghezza (mm) n/d
Altezza (mm) n/d

PERFORMANCE
Velocità (km/h) n/d
0-100 n/d
   


La Firebird II fu presentata al Motorama del 1956: contrariamente alla monoposto XP21, la nuova concept era una berlina a quattro posti, seppur futuristica nell'aspetto, che doveva rappresentare la futura "auto per famiglie" di General Motors.

Il design della Firebird II resta comunque futuristico, è bassa e larga, con grandi prese d'aria doppie nella parte anteriore, una grande bolla in plexiglass come tetto e una pinna verticale sul posteriore. La sua carrozzeria è stata realizzata interamente in titanio.

Il motore erogava 200 CV, e per risolvere il problema di calore dallo scarico era stato alimentato attraverso un sistema rigenerativo, che permetteva all'intero motore di funzionare a circa 500°.

Altre innovazioni erano l'uso per la prima volta di quattro freni a disco, una sospensione completamente indipendente, nonché un sistema di guida sofisticata che era destinato ad essere utilizzato con "l'autostrada del futuro", dove un filo elettrico veniva annegato nelle strade in modo da inviare segnali che potevano aiutare a guidare le auto e soprattutto evitare incidenti.
Siamo nel 1956!


Fonte: General Motors
Image Credit: General Motors