.::  1959 CADILLAC XP-74 CYCLONE  ::.


Le specifiche potrebbero non essere precise
DETTAGLI
Costruttore Cadillac
Modello XP-74 Cyclone
Presentazione 1959
Design Harley J. Earl

MOTORE
Tipo n/d
Cilindrata (cc) n/d
Potenza (cv) n/d

DIMENSIONI
Lunghezza (mm) n/d
Larghezza (mm) n/d
Altezza (mm) n/d

PERFORMANCE
Velocità (km/h) n/d
0-100 n/d
   


La Cadillac Cyclone del 1959 è stata progettata per testare nuove idee di stile ed ingegneria.

La vettura è a due posti, il tettuccio è un coperchio di plastica trasparente che si adatta perfettamente contro il parabrezza panoramico per dare al conducente una visuale a 360 gradi. Quando non è in uso, il tettuccio, con un comando elettrico, scivola all'indietro in un vano sotto il cofano posteriore.

Con un semplice tocco di un pulsante, le porte della Cyclone si muovono verso l'esterno dalla macchina di 8 centimetri, poi scivolando su cuscinetti a sfera scorrono all'indietro, per facilitare l'ingresso.

Tra le sue caratteristiche di ingegneria avanzata c'era un dispositivo radar che analizzava la strada, e avvertiva il conducente elettronicamente, con un suono ed una spia luminosa, di oggetti lungo il percorso. I sensori erano sistemati nei grossi coni nella parte anteriore dell'auto.

La Cyclone era alimentata da un motore capace di erogare 325 CV posizionato anteriormente. Era dotata di un radiatore in alluminio a flusso incrociato e ventilatori singoli. Un sistema interfonico consentiva ai passeggeri di conversare con persone al di fuori dell'auto senza alzare il tettuccio.

Image Credit: General Motors