.::  1966 AMERICAN MOTORS PROJECT IV CAVALIER  ::.


Le specifiche potrebbero non essere precise
DETTAGLI
Costruttore American Motors
Modello Project IV Cavalier
Presentazione 1966
Design Dick Teague

MOTORE
Tipo n/d
Cilindrata (cc) n/d
Potenza (cv) n/d

DIMENSIONI
Lunghezza (mm) 4430
Larghezza (mm) 1660
Altezza (mm) 1270

PERFORMANCE
Velocità (km/h) n/d
0-100 n/d
   


Nel 1965 la American Motors si è impegnata a sviluppare un'automobile da inserire nel segmento delle pony cars cioè delle auto in formato ridotto, definite dal concetto bivalente piccolo formato - basso prezzo.

Molti studi e molti prototipi sono stati sviluppati per arrivare a definire le linee della Javelin, la pony car della AM.

Tra questi la Cavalier, la Vixen, la AMX I e la AMX II che vennero raggruppate in un unico progetto (chiamato Project IV) e che divennero una piccola mostra itinerante per saggiare le reazioni e le opinioni di un pubblico selezionato.

La caratteristica principale di questi quattro prototipi è la forte personalità estetica, l'unica arma per battere la concorrenza di Ford Mustang, Chevrolet Camaro e simili.

La Cavalier presenta un concetto geniale nel design automobilistico: consente lo scambio dei pannelli della carrozzeria dalla parte anteriore a quella posteriore e da un lato all'altro.

I parafanghi anteriore e posteriore sono identici, così come lo sono quelli di destra e sinistra. Le quattro porte sono prodotte da due serie di matrici anziché quattro. I paraurti anteriore e posteriore sono identici e possono essere scambiati.

Il particolare innesto del tetto sul corpo vettura, nonché il trattamento stilistico del frontale e dello specchio di poppa, annullano otticamente la similarità fra la parte anteriore e quella posteriore.

L'alto grado di intercambiabilità offerto dal disegno del Cavalier avrebbe potuto fornire un risparmio del 25 per cento o più dei costi della carrozzeria.



Fonte: American Motors
Image Credits: American Motors