.::  TOM TJAARDA  ::.

BIOGRAFIA


Tom Tjaarda nasce a Detroit il 23 luglio 1934. Figlio di John Tjaarda, un celebre designer di cui ricordiamo la Lincoln Zephyr del 1930.
E' ovvio che vivendo in una famiglia così creativa un giorno Tom sarebbe diventato un bravo designer.

Durante gli studi per la laurea in Architettura all'Università del Michigan, un professore di design industriale diede a Tom il compito di disegnare un modello in scala di una station wagon sportiva. Alla conclusione del progetto il professore fu così entusiasta che mostrò il progetto al suo amico Luigi Segre, responsabile dello Stile alla Carrozzeria Ghia.
Segre offrì immediatamente un lavoro a Tom e, come si suol dire, il resto è storia. Dopo essersi trasferito a Torino, durante il corso, durato due anni, Tom Tjaarda disegnò molte macchine di produzione, prototipi e show-car.

Dopo aver lavorato un anno sul progetto "Turin's Italia '61 Design Exhibition", Tjaarda fu assunto dalla Pininfarina. Qui, lavorò su molte macchine di produzione e prototipi.Tra i suoi lavori ricordiamo, due Ferrari, la Fiat 124 Spider, una Lancia una Mercedes-Benz ed il prototipo Corvette Rondine.
Nel 1965, Tjaarda fu assunto dalla OSI-Fergat, dove fu coinvolto nella produzione di stampi automobilistici e ruote. Quando Giorgetto Giugiaro lasciò la Carrozzeria Ghia nel 1967, Tom tornò a lavorare col suo primo datore di lavoro. Adesso come Responsabile del Design. Per i seguenti otto anni, era lui era la mente dietro i numerosi progetti della Ghia, tra cui forse le sue opere più famose, la DeTomaso Pantera e la Ford Fiesta.

Da metà degli anni settanta aveva catturato l'attenzione dei vertici della Fiat. Nel 1977, la più grande casa automobilistica italiana l'assunse come capo dell' Advanced Design Studio. in quegli anni fu il responsabile dei progetti della Tipo, della Croma e della Lancia Thema.
Nel 1980 passò alla Rayton Fissore, dove progettò la Magnum 4x4, una nuova tipologia di veicolo che ebbe un notevole successo rimanendo sul mercato fino al 1990.

A metà degli anni 80, Tom Tjaarda lasciò la Rayton Fissore e creò una sua formata, la Dimensione Design, poi tramutata in Tjaarda Design. Utilizzando il suo talento e quello di un piccolo, ma scelto gruppo di collaboratori nel corso degli anni è stato in grado di fornire un'alternativa intelligente nello studio e nella produzione di prototipi e auto di serie.

Very special thanks to Stefan Dierkes for the collaboration to the layout of this page.

REALIZZAZIONI


1969 De Tomaso Pantera

1973 De Tomaso Pantera 7X

1963 Pininfarina Sigma

Bozzetto per Seat