PARCO VALENTINO - SALONE DI TORINO 2018

Dal 6 all’10 giugno, nella splendida cornice del Parco del Valentino, si è svolto il 4° Salone dell’Auto di Torino - Parco Valentino.
Con una nutrita partecipazione di case automobilistiche che esponevano, in stand con lo stesso layout, le loro ultime novità. Interessantissima la sezione dedicata ai Prototipi, con vetture meravigliose, alcune delle quali hanno veramente segnato la storia dell'automobile, come la Corvair Testudo di Bertone su disegno di un giovane Giugiaro, le Lamborghini Miura e Countach a rappresentare la felice mano di Marcello Gandini per Bertone, la Pininfarina Mythos e la Sigma GP, o le più recenti Pininfarina Sergio e Maserati Sciàdipersia firmata Touring.
Oltre ad una serie di eventi collaterali, come mostre, incontri e convegni che spaziavano dal passato al presente, con un occhio al futuro della mobilità, il Salone presentava anche omaggi ad alcuni anniversari importanti come i 70 anni della Porsche, con l'esposizione dei modelli più rappresentativi, ma sopratutto è stata l'occasione per celebrare il 50° anniversario della Italdesign, il marchio che ha reso Giorgetto Giugiaro uno dei designer più importanti e influenti al mondo. I modelli esposti erano veramente tanti, dalla Bizzarrini Manta del 1968, la prima auto costruita della Italdesign, alle più recenti Quaranta, Mustang e GTZero, passando anche attraverso quelle che sono diventate delle icone dell'industria automobilistica, come la Fiat Panda, la Volkswagen Golf e la cinematograficamente mitica DeLorean DMC12.
Molto apprezzata anche la "Supercar Night Parade", una sfilata per le vie di Torino delle più importanti, potenti e costose supercar prodotte negli ultimi anni, tra cui Porsche, Ferrari, Lamborghini, McLaren, Maserati, Pagani, Mercedes-Benz AMG, BMW M series, Audi RS, Aston Martin, Bentley e Rolls Royce. Una passerella davvero esclusiva, con le supercar guidate da personaggi di spicco dell'industria automobilistica.

Passeggiando tra gli stand, tutti ben visibili e con personale molto gentile, ma comunque gettando uno sguardo ammirato anche al Parco con il Po che scorre di fianco, al Castello e al Borgo Medievale, si è potuto notare il grande compiacimento di tutti i brand nella presentazione dei nuovi modelli.

Degna di citazione anche la proposta dello IED di Torino, l’Istituto Europeo di Design. La nota scuola di design presentava la Hyundai Kite, già vista a Ginevra. Particolarmente indovinata la mossa di mostrare al pubblico, con due giovani designer all'opera, come nascono i disegni di una vettura.
Una manifestazione che quindi cerca di rinverdire, a piccoli passi, edizione dopo edizione, i fasti dei grandiosi Saloni degli anni ’60 e ’70, quando Torino era una delle vere capitali dell’automobile.

In definitiva, un salone che guarda al futuro con ottimismo, che ha saputo essere attuale, perfettamente fruibile ed integrato in un ambiente da favola, ma senza dimenticare il grande passato, sia della città di Torino che del Parco del Valentino stesso, che tanto hanno dato alla cultura e al patrimonio automobilistico.

Si ringrazia la Sig.ra Barbara Santise e l'Ufficio Stampa per la gentile collaborazione.

Testo: ArchivioPrototipi.it
Foto: ArchivioPrototipi.it - Buonocunto Mariarosa

LE AUTO

     

     

     

     

     

     

     

     

DETTAGLI E CURIOSITA'