MILANO MONZA MOTOR SHOW 2022

Si è conclusa domenica 19 giugno la seconda edizione del Milano Monza Motor Show. Enorme il successo di pubblico per l’esposizione “diffusa” degli oltre cinquanta marchi, presenti con le ultime novità che a breve troveremo negli showroom. Molteplici anche le manifestazioni collaterali, oltre alle varie conferenze, la Premier Parade, con le numerose supercar in giro per la città, il ritrovo all’Autodromo di Monza che è stato “toccato” anche dal passaggio della Mille Miglia e dalla “visita” delle vetture del Zagato Car Club.

Se il MIMO vuole porsi come la “nuova frontiera” dei saloni automobilistici, per la sua esibizione “diffusa” e egualitaria, con stand tutti uguali ed improntati al minimalismo tecnologico (presente solo un QR Code per ogni auto) posso sinceramente affermare che l’impresa riesce solo parzialmente.

Anche il ritrovarsi all’Autodromo di Monza è stata fonte di delusione. La solita dozzina di supercar in parata e poche le auto esposte nei pur capienti box dell’autodromo. Se vogliamo, la giornata è stata “salvata” dall’arrivo dei partecipanti alla Mille Miglia e dal raduno delle auto firmate da Zagato che erano di passaggio dalla pista brianzola ed hanno attirato il pubblico presente. Un “segno”, se vogliamo, che magari all’appassionato interessa di più ammirare un raro prototipo degli anni ’60 piuttosto che una supercar moderna già “vivisezionata” in rete.

Il successo non può essere valutato semplicemente esibendo le migliaia di persone presenti alla manifestazione, perché tra quelle migliaia una grande percentuale era semplicemente a Milano per turismo ed il fatto che ci fosse un evento del genere è stato vissuto più come un “parco giochi” che per un sincero interesse verso il settore automotive.

A mio avviso un salone così “diffuso” rischia di essere in qualche modo dispersivo e talvolta anche noioso. La location è anche interessante, ma il dover girare nel centro di Milano, per raggiungere le altre piazze di esposizione, tipo il Castello Sforzesco, Piazza della Scala o via Monte Napoleone, evitando il caotico traffico cittadino e con 40 gradi di calura non è un’impresa da poco e decisamente poco invitante.

Infine le auto. Lungi da me il “pensiero nostalgico” per i saloni di una volta, ma quella del MIMO è sembrata solo una perfetta espressione di car marketing, finalizzata alla presentazione di auto che saranno in vendita nei prossimi mesi e delle quali l’appassionato conosce già tutto e che potrà approfondire in concessionaria. Nessun evento dedicato allo Stile, di cui noi italiani siamo maestri, nessuna “personale” dedicata ad un qualunque personaggio o marchio che ha reso famoso il “Made in Italy” nel mondo.

Abbiamo una storia ed una tradizione centenaria a cui attingere e poter mostrare al mondo, ma evidentemente anche il MIMO si è piegato alle rigide leggi del mercato, dimenticando di fatto che un Salone, pur in un’epoca governata da social ed influencer, deve essere anche specchio delle capacità creative di un paese.

Si ringrazia la Sig.ra Barbara Santise e l'Ufficio Stampa per la gentile collaborazione.

Testo: ArchivioPrototipi.it
Foto: ArchivioPrototipi.it - MIMO 2022 Press

LE AUTO

LAMBORGHINI HURACAN TECNICA

     

MCLAREN ARTURA by MSO

     

BENTLEY CONTINENTAL GT V8 CONVERTIBLE

     

SPORTEQUIPE S1

     

ICKS K2                                                                                                       DR 3.0

     

ALPINE A4810 by I.E.D.

     

ALPINE A4810 by I.E.D.

     

CHEVROLET CORVETTE STINGRAY

     

ALFA ROMEO TONALE HYBRID

     

FERRARI 296 GTB

     

DODGE CHALLENGER SRT JAILBREAK

     

PEUGEOT 308 SW PLUG-IN HYBRID                                                     SUZUKI JIMNY PRO

     

PAGANI ROADSTER BC

     

PORSCHE 918 SPYDER

     

ZAGATO MOSTRO BARCHETTA

     

ZAGATO MOSTRO BARCHETTA

     

TOURING SUPERLEGGERA ARESE RH95

     

TOURING SUPERLEGGERA ARESE RH95

     

TOURING SUPERLEGGERA ARESE RH95

     

ALFA ROMEO 8C COMPETIZIONE

     

AMOS AUTOMOBILI DELTA FUTURISTA

     

- AUTODROMO DI MONZA -

SCUDERIA DEL PORTELLO - ALFA ROMEO GIULIA ASSISTENZA

     

GIANNINI 350 GP4 INTEGRALE

     

MCLAREN ELVA

     

DALLARA EXP

     

SCUDERIA DEL PORTELLO - ALFA ROMEO GIULIETTA SEBRING

     

- RADUNO ZAGATO CLASSIC CARS CLUB -

ZAGATO FIAT 132 ASTER

     

ZAGATO ROVER 2000 TCZ

     

ZAGATO FIAT 8V