MILLE MIGLIA 2019

Dopo il Gran Premio d'Italia a Monza, la Mille Miglia è, probabilmente, l'avvenimento motoristico più importante, per partecipazione, coinvolgimento del pubblico e copertura dei media, che si svolge in Italia. Centinaia di equipaggi provenienti da ogni parte del mondo, a bordo dei loro gioielli d'epoca si sfidano in una gara di regolarità che attraversa città e borghi di mezza Italia tra ali festanti di folla.

La Mille Miglia nasce come gara di velocità su strada nel 1927, per volontà del conte Franco Mazzotti ed altri personaggi illustri a causa della mancata assegnazione a Brescia del Gran Premio d'Italia. Si tratta di una gara in linea che va da Brescia a Roma e ritorno, per una distanza di 1600 chilometri, appunto "Mille Miglia".

La gara si svolse fino al 1957, poi a causa di un incidente mortale in cui furono coinvolti anche gli spettatori venne abolita, così come tutte le gare su strada. Nel 1977 la Mille Miglia rivive come gara di regolarità per auto d'epoca. La partecipazione è limitata alle vetture, prodotte non oltre il 1957, che avevano partecipato (o risultavano iscritte) alla corsa originale. Il percorso Brescia-Roma andata e ritorno ricalca, pur nelle sue varianti, quello della gara originale mantenendo costante il punto di partenza/arrivo in viale Venezia all'altezza dei giardini del Rebuffone. L'edizione del 2017, la numero novanta della storia, è quella che ha registrato il maggior numero di iscritti: 705 equipaggi.

Testo: ArchivioPrototipi.it
Foto: ArchivioPrototipi.it

LE AUTO