.::  2014 LAMBORGHINI ASTERION LPI 910-4  ::.


Le specifiche potrebbero non essere precise
DETTAGLI
Costruttore Lamborghini
Modello Asterion LPI 910-4
Presentazione Parigi, 2014
Design n/d

MOTORE
Tipo Motore termico V10 + 3 Motori elettrici
Cilindrata (cc) 5204
Potenza (cv) 610 + 300

DIMENSIONI
Lunghezza (mm) n/d
Larghezza (mm) n/d
Altezza (mm) n/d

PERFORMANCE
Velocità (km/h) 320 (125 in Electric Mode)
0-100 3,0 sec.
   


Concepita e sviluppata internamente a Lamborghini nella sua totalità, la concept Asterion LPI 910-4 porta in sé gli stilemi e le soluzioni ingegneristiche avanzate che caratterizzano l’attuale gamma della Casa, aggiungendo ad essi un’innovativa tecnologia ibrida. Si è creata così una Lamborghini chiaramente diversa, caratterizzata da un design inedito, inatteso e sensuale in linea con le caratteristiche tecniche della vettura, ma al tempo stesso fedele alla filosofia del marchio. La Asterion è un dimostratore tecnologico di un modello che Lamborghini sarebbe in grado di produrre realisticamente oggi, con le tecnologie disponibili allo stato attuale e contando sul “know-how” maturato dalla Casa.

Per la Asterion LPI 910-4, Lamborghini ha puntato sull’Ibrido Plug-in (PHEV). Grazie a questa scelta la Asterion riesce a districarsi agevolmente nella guida urbana semplicemente con la potenza derivante dal sistema elettrico, con un’autonomia che contando sulle sole batterie raggiunge la notevole quota di 50 km. Se poi si è alla ricerca dell’emozione, c’è la spinta del motore aspirato Lamborghini a garantire un’esperienza di guida unica.

La Asterion è costruita intorno a una monoscocca interamente realizzata in fibra di carbonio, con il motore V10 FSI da 5,2 litri montato longitudinalmente in posizione centrale, come nelle super sportive Lamborghini. La trasmissione a sette rapporti e doppia frizione, capace di garantire cambiate fulminee, è montata dietro il motore in una configurazione transaxle che si rivela fondamentale per l’architettura del veicolo. Le potenti batterie al litio sono infatti collocate lungo il tunnel centrale, nell’area che normalmente sarebbe riservata alla trasmissione: questo permette un miglior bilanciamento della vettura, oltre a proteggere le batterie in caso di impatto laterale.

Come da tradizione, gli acronimi che seguono il nome della vettura ne rispecchiano le caratteristiche tecniche: nella Asterion LPI 910-4, LP sta per ‘longitudinale posteriore’, la posizione del motore termico, I indica il sistema ibrido, 910 ricorda la potenza complessiva e il 4 si riferisce alla trazione integrale permanente.

Ma che significa Asterion? Tutto si ispira ad una leggenda: Asterion è infatti il vero nome del Minotauro, figura mitica metà uomo e metà toro che simbolicamente rappresenta la perfetta fusione tra intelletto e istinto.


Fonte: Lamborghini
Image Credit: Lamborghini