.::  1953 FERRARI 250 EUROPA COUPE' VIGNALE (ONE OFF)  ::.


Le specifiche potrebbero non essere precise
DETTAGLI
Costruttore Ferrari
Modello 250 Europa Coupè (One Off)
Presentazione 1953
Design Giovanni Michelotti / Carrozzeria Vignale

MOTORE
Tipo Ferrari V12
Cilindrata (cc) 2963
Potenza (cv) 200

DIMENSIONI
Lunghezza (mm) n/d
Larghezza (mm) n/d
Altezza (mm) n/d

PERFORMANCE
Velocità (km/h) 218
0-100 n/d
   


Alla fine del 1953 la Ferrari commissionò a Vignale la creazione di due carrozzerie per vestire i primi telai della 250 Europa, per un'eventuale produzione di serie.

Al Salone di Parigi, le prime 250 Europa di Vignale, furono presentate accanto alle nuove Ferrari carrozzate da Pininfarina.

Molto più complesse rispetto alle loro omologhe Pininfarina, le auto di Vignale avevano molti dettagli particolari e controversi.

Questa potrebbe essere una spiegazione del perchè sono state le ultime Ferrari prodotte da Vignale.

Disegnata da Michelotti della Carrozzeria Vignale, questo rarissimo esemplare si caratterizzava esteticamente per la grande calandra anteriore che divideva i due proiettori dalla forma rotonda.

Dal punto di vista meccanico montava un raffinato propulsore V12 a 60° da 2.963 cc abbinato a tre carburatori Weber che erogava una potenza di ben 200 CV gestita da una trasmissione manuale a quattro rapporti.

All'epoca, la Carrozzeria Alfredo Vignale & C. aveva una relazione consolidata con la Ferrari, dopo aver sostituito la Touring Superleggera nel 1950 come costruttore principale di carrozzerie.

Molte delle più belle vetture della Ferrari sono state realizzate da Vignale, tra cui la 340 America che ha vinto la Mille Miglia del 1951.

Dopo Parigi, entrambe le vetture di Vignale furono vendute negli Stati Uniti ed esposte al New York Auto Show, dopo modifiche alla verniciatura.

Nel 1960, la 250 Europa aveva addirittura perso il suo motore originale per un V8 americano e i paraurti erano stati rimossi. La vettura è stata conservata in California per tutta la sua vita, fino a quando è stata riscoperta da Tom Shaughnessy nel 2003.

Nel 2009 il collezionista Ferrari Heinrich Kämpfer, ha accettato di restaurare completamente la vettura. Durante il progetto, durato quattro anni, ha riportato la vettura ai colori originali.

La vettura restaurata è stata rivelata per la prima volta al Concorso d'Eleganza Villa d'Este del 2012.


Fonte: Ferrari
Image Credit: Cavallino Classico - Ferrari