.::  2004 RENAULT WIND  ::.


Le specifiche potrebbero non essere precise
DETTAGLI
Costruttore Renault
Modello Wind
Presentazione Ginevra, 2004
Design Laurens van den Acker

MOTORE
Tipo n/d
Cilindrata (cc) 2000
Potenza (cv) 136

DIMENSIONI
Lunghezza (mm) 3870
Larghezza (mm) 1750
Altezza (mm) 1260

PERFORMANCE
Velocità (km/h) n/d
0-100 n/d
   


La Renault ha presentato la Wind al Salone di Ginevra del 2004.

Questa piccola roadster 2+1 dal design filante e dalle prestazioni vivaci, combina sia le linee fluide che quelle strutturate e tese.

L'interno è elegante in accordo con il concetto di "Touch Design", e vanta una cabina che sembra essere avvolta nella pelle. I controlli mettono l'accento sulla ergonomia e la semplicità.

La roadster Wind è dotato di motore a benzina da 2 litri che eroga 136 cv e produce 191 Nm di coppia.

Le dimensioni compatte contribuiscono alla leggerezza del veicolo, infatti pesa solo 850 kg, che a sua volta fornisce maneggevolezza e prestazioni dinamiche.

Il profilo della Wind da un'impressione di semplicità e coerenza. Esso è costituito da due linee che definiscono l'insieme.

La prima corre lungo il lato della vettura, curvando sui parafanghi anteriori e posteriori. La seconda linea, ancora più evidente, avvolge la cabina e sottolinea l'impressione di protettività.

I potenti fari contribuiscono all'appeal della Wind. Si estendono lungo il cofano motore, mettendo in evidenza il dinamismo della vettura con una forma snella, allungata e prendono la loro ispirazione dalle precedenti concept car come la Vel Satis e la Talisman.

Nonostante il loro aspetto semplice, i fari nascondono una tecnologia complessa. Un potente getto di luce azzurrata scorre all'interno di un lungo tubo trasparente che si estende attraverso le coperture di vetro verticali.

L'arco del parabrezza panoramico si estende intorno ai lati della macchina con una curva che incorpora i finestrini laterali. La cabina può essere coperta con un tetto in tessuto a triplo spessore che comprende un lunotto di vetro arrotondato che continua il tema ovale.


Fonte: Renault
Image Credit: Renault