.::  2011 RENAULT CAPTUR CONCEPT  ::.


Le specifiche potrebbero non essere precise
DETTAGLI
Costruttore Renault
Modello Captur Concept
Presentazione Ginevra, 2011
Design Julio Lozano

MOTORE
Tipo Turbo Diesel
Cilindrata (cc) 1600
Potenza (cv) 160

DIMENSIONI
Lunghezza (mm) 4223
Larghezza (mm) 1950
Altezza (mm) 1586

PERFORMANCE
Velocità (km/h) 210
0-100 8,0 sec.
   


Attraverso le sue proporzioni e le curve fluide, la Renault Captur evoca movimento e leggerezza, ma allo stesso tempo mostra potenti e muscolosi segnali.

Come nel caso della concept DeZir, angoli e linee hanno lasciato il posto a forme sensuali e naturali. Per il progettista dell'esterno, Julio Lozano, le fonti principali di ispirazione sono stati gli atleti e gli sport estremi.

"Nella progettazione della Captur, ho iniziato con l'immagine di un sprinter sui blocchi di partenza, i muscoli tesi e l'energia liberata quando la pistola di partenza esplode il suo colpo", spiega Lozano.

Il disegno si ispira anche ad attrezzature quali caschi, guanti e altri dispositivi di protezione utilizzati negli sport radicali, combinando l'alta tecnologia con sofisticazione e leggerezza.

La Captur fa più che mescolare le emozioni: è anche un veicolo pratico e versatile. È dotata di un tetto asportabile che, una volta rimosso, rivela un telaio in fibra di carbonio.

La Captur può quindi trasformarsi da coupé in cabriolet, da veicolo urbano a fuoristrada, mentre il suo appeal sportivo complessivo è rafforzato dalle sue porte a farfalla e da grandi pneumatici montati su cerchi in bianco e nero da 22 pollici, il cui design viene riproposto anche lungo i lati della fiancata.

L'interno della Renault Captur è stato progettato per essere accogliente. Sono stati impiegati materiali innovativi ed ingegnosi che hanno consentito ai progettisti di giocare con leggeri effetti ottici.

La consolle centrale, gli involucri delle portiere e il cruscotto sono stati costruiti utilizzando un materiale traslucido che da l'impressione di una seconda pelle.


Fonte: Renault Press
Image Credit: Renault Press