TOYOTA: CRONOLOGIA PROTOTIPI


1995 Mogul
1995 Alfa Exiga
1995 MR J
1995 Prius
1997 E-com
1997 Harrier
1997 NEW
1997 NC 250
1997 MR S
1997 Solara
1997 Rav 4 EV
2002 ALSV
2002 Tundra Sportruck
2011 Prius C Concept
2011 FT-86 II Concept
2011 86 Prototype
2011 FCV-R Concept
2011 FT-EV III
2011 Fun-Vii
2012 NS4 Plug-In Hybrid
2012 TES-ERA EV
2012 FT-Bh Concept
2012 Dear Qin Hatchback - Sedan
2012 Yundong Shuangqing (China)
2012 Camatte
2013 Corolla Furia Concept
2013 Camatte 57s Concept
2013 ME.WE Concept
2013 FT-86 Open Concept
2013 i-Road Concept
2013 FT-HT Concept
2013 Yundong Shuangqing II
2013 FCV Concept
2013 JPN Taxi Concept
2013 Noah Concept
2013 Voxy

TOYOTA: CENNI STORICI



La storia della Toyota Motor Corporation iniziò nel settembre del 1933, quando la Toyoda Automatic Loom (nata nel 1890 come produttore di telai tessili, che ebbe un grande successo grazie all'invenzione del suo creatore: il telaio tessile in legno) aprì una nuova divisione destinata alla produzione di automobili, sotto la direzione di Kiichiro Toyoda, figlio del proprietario Toyoda Sakichi. Nel 1934 vennero prodotti i primi motori Type A Engine, usati l'anno seguente sull'automobile Model A1 e sull'autocarro G1. Nel 1936 iniziò la produzione in serie dell'automobile Model AA. Replica della Toyota Model AA, il primo modello Toyota entrato in produzione (1936)

Benché il gruppo Toyota sia oggi conosciuto soprattutto per le automobili, esso è ancora attivo nel settore tessile e continua a produrre telai, ovviamente automatizzati, e macchine per cucire venduti in tutto il mondo. La Toyota Motor Company fu istituita come società indipendente nel 1937. Il nome della ditta era stato trasformato dal cognome del fondatore Toyoda Sakichi (tradotto significa "fertile campo di riso") in Toyota per motivi scaramantici, potendosi quest'ultimo scrivere, in giapponese, con otto colpi di pennello (l'8 è considerato un numero fortunato in Giappone e Cina). Inoltre il nome fu cambiato per distinguere vita privata e carriera dei fondatori, e semplificarne la pronuncia.

Durante la guerra del Pacifico l'azienda fu impiegata nella la produzione di autocarri per l'Esercito imperiale giapponese, impiegando i processi più economici possibile: ad esempio erano dotati di un solo proiettore, al centro del tetto. Fortunatamente per Toyota la guerra finì poco prima che un bombardamento pianificato dagli alleati ne colpisse le fabbriche nella prefettura di Aichi. La produzione commerciale di automobili iniziò nel 1947 con il modello SA. Nel 1950 nacque una società distinta per la vendita, la Toyota Motor Sales Company (che durò fino al luglio del 1982). Nell'aprile del 1950 venne costituita la catena di vendita Toyopet.

Toyota investe molto della sua ricerca in veicoli ibridi come la Toyota Prius, basata sulla tecnologia Hybrid Synergy Drive.Nel corso del 2013 è stato raggiunto l'incredibile numero di 3.000.000 di Toyota Prius nel Mondo, che porta la cifra, inclusa Lexus, ad oltre 5.000.000 di Hybride nel Mondo, solo nel corso del 2012 Toyota ne ha vendute 1,22 milioni e con l'arrivo delle nuove Prius Wagon, Yaris HSD, Auris HSD e Auris Wagon HSD, il numero aumenterà considerevolmente.

Nel 2002, Toyota testò con successo una nuova versione della RAV4 a celle a combustibile. Scientific American dichiarò l'azienda Business Leader of the Year nel 2003 per commercializzare automobili ibride a un prezzo abbordabile. La Toyota Prius, il primo veicolo ibrido prodotto in massa dalla Toyota Toyota I-Road testato a Grenoble
Toyota è famosa anche per la sua filosofia di produzione, chiamata Sistema di produzione Toyota, in particolare per il metodo Just in time che viene adottato in tutto il mondo da molte aziende manifatturiere.

Indirizzo:
Internet:

Direttore del Design:

Fonte: Wikipedia