CRONOLOGIA PROTOTIPI



SKODA



Marchio automobilistico nato nel 1925 a Pilsen nella Repubblica Ceca (ex Cecoslovacchia) ed entrato a far parte del Gruppo Volkswagen nel 1991. Le prime Skoda non sono altro che gli ultimi modelli della Laurin & Klement, antica Casa boema fondata nel 1894. Agli inizi degli anni '20 si rende necessaria la cessione dello stabilimento alla Skodovy Zavody, industria di Pilsen già attiva nel campo delle automobili di lusso.

La Skovody Zavody continua a produrre le auto della Laurin & Klement fino al 1928 con il marchio Skoda. Durante la guerra, la Skoda entra a far parte del gruppo tedesco Hermann Goring Werke e indirizza la produzione di veicoli militari.

Nel maggio del 1945, la fabbrica viene distrutta in un bombardamento. Nel 1946, l'azienda viene nazionalizzata e diventa così Skoda AZNP (cioè Fabbrica Automobili Attività Nazionale). La produzione della Casa, con uno sforzo immane, riprende già nell'autunno del 1945 con la «Tudor 1101 ».

Un effettivo rinnovamento della gamma Skoda si ha soltanto nel 1964, quando arriva una vettura d'impostazione moderna e ben diversa da quella dei tipi precedenti: la "1000 MB» (cioè Mlada Boleslav, località dove ha sede il settore automobilistico della Skoda). Negli anni 70 la Casa attraversa un periodo buio.

Con la cosiddetta «rivoluzione di velluto» del 1989 e l'avvento del nuovo mercato libero, alla Skoda si rendono conto di aver bisogno di un forte partner straniero per poter sopravvivere. Così, nel dicembre 1990 entrano a far parte del Gruppo Volkswagen e il 16 aprile 1991 iniziano a commercializzare le proprie vetture come marchio del colosso tedesco. Nel 1994 la «Favorit» viene rimpiazzata dalla nuova «Felicia», il primo modello nato sotto l'egida Volkswagen, con la quale prende avvio il completo rinnovamento della gamma dei modelli.

Indirizzo: Vàclava Klementa 869,293 60 Mladà Boleslav
Internet: www.skoda-auto.com

Direttore del Design:

Fonte: Quattroruote - TAM