CRONOLOGIA PROTOTIPI



1952 Jet 1
1962 T4
1967 2000 GTZ (Zagato)
1968 2000 TC Coupè

ROVER



Nel 1904, la Rover, fino a quel momento dedicatasi alle biciclette, presenta la prima automobile: la «8 HP». Gli anni 20 e 30 rappresentano un periodo difficile per la Casa di Coventry, priva di macchine di spessore e in imbarazzo finanziario. La prima Rover di fama mondiale, la Land, è una fuoristrada d'altissimo livello tecnico. Nel resto degli anni 50 la produzione automobilistica della Rover rimane incentrata sulla «Land».

Nel 1967 la Rover entra a far parte della British Leyland. Negli anni 80, in seguito all'ennesima riorganizzazione del gruppo British Leyland, i vari marchi superstiti dell'impero automobilistico britannico scompaiono progressivamente, lasciando al solo brand Rover il compito di difendere l'onore della Union Jack.

Gli inglesi siglano un accordo di collaborazione tecnico-finanziaria con i giapponesi della Honda. Nel 1988 la Rover viene acquistata dalla British Aerospace, che la rivende nel 1994 alla BMW. I tedeschi cercano di raddrizzare la precaria situazione finanziaria del gruppo inglese. Ma la situazione si fa drammatica e la BMW decide di regalare il marchio a un consorzio di imprenditori.

Il gruppo Phoenix acquisisce, per la cifra simbolica di una sterlina, gli stabilimenti e la gestione di ciò che resta del Rover Group, compresi i diritti di sfruttamento dei marchi MG, Morris, Austin, Wolseley, Vanden Plas e la possibilità di utilizzare, su licenza BMW, il marchio Rover, con l'impegno, però, di non realizzare alcuna 4x4, per non fare concorrenza alla Land Rover (girata poi alla Ford).

Indirizzo: P.O. Box 41, Longbridge, B31 2TB
Internet: www.mg-rover.com

Direttore del Design:

Fonte: Quattroruote - TAM