CRONOLOGIA PROTOTIPI



1950 Bob Hope Special
1953 Bahamian
1954 Monterey XM-800
1955 D-528 "Beldone"
1956 XM Turnpike Cruiser
1962 Palomar
1964 Super Marauder
1964 Comet Fastback
1965 Comet Cyclone Sportster
1965 Wrist Twist Park Lane
1966 Comet Escapade
1966 Astron
1968 LeGrand Marquis
1969 Cyclone Super Spoiler
1970 Cougar El Gato
1971 Montego Sportshauler
1979 XM
1980 Capri Guardsman
1980 Anster
1981 LN7 PPG
1988 Concept 50
1989 One
1990 Cyclone
1991 Mystique
1996 Fusion

MERCURY



E’, forse ingiustamente, considerato il marchio “minore” del gruppo Ford. La casa nasce nel 1938 su impulso di Edsel Ford, intenzionato a dare nuove chance commerciali alla Ford, che in quegli anni sta subendo la concorrenza della GM: l'intenzione è di creare una nuova marca da collocare nel settore medio-superiore del mercato, in diretta concorrenza con le Buick e le Oldsmobile.

In realtà, il primo modello è una Ford rivista nel look e nelle dotazioni: si tratta della «Zephyr 8V», lanciata nel novembre del 1938 e dotata dell'ottimo otto cilindri della casa madre. Inizialmente l'auto viene marchiata Ford-Mercury, come si evince dalla scritta sui copriruota, ma dopo poco rimane soltanto Mercury, con lo stemma raffigurante la testa del messaggero alato di mitologico riferimento.

Nel dopoguerra, con una gamma sostanzialmente uguale, la Mercury guadagna la completa indipendenza dalla Ford e ottiene un notevole successo, arrivando a vendere il quadruplo della cugina Lincoln, a tal punto che le due marche vengono riunite sotto la stessa divisione (unione che dura tuttora).

Verso la fine degli anni 50 la Mercury subisce un brusco calo delle vendite, anche perché molti sforzi della Ford sono indirizzati verso il lancio della Edsel, marca che si rivelerà un tragico disastro. L'azienda punta allora al mercato delle compatte. Dal 1970 in avanti le differenze tra Mercury e Ford diventano minime e l'indipendenza progettuale della Casa ottenuta nel dopoguerra di fatto scompare.

Uno dei modelli indubbiamente di maggior successo della casa fu la Cougar prodotta dal 1967 fino al 1973 sulla stessa base di un altro famoso modello del gruppo Ford, la Mustang, poi con altre varie versioni sino al 2002 (venduta negli ultimi anni, al di fuori degli Stati Uniti, anche come Ford Cougar).

La produzione Mercury raggiunse un picco di 480.000 autovetture prodotte nel 1993 per decrescere progressivamente sino ai livelli attuali che si aggirano sulle 200.000 unità annue prodotte. Il presidente di Ford Nord America Mark Fields il 2 giugno 2010 ha comunicato la definitiva chiusura del brand Mercury a partire dall'ultimo trimestre 2010.

Indirizzo: 16800 Executive Plaza Drive, P.O. Box 6248, Dearborn, MI 48126
Internet: www.mercuryvehicles.com

Direttore del Design:

Fonte: Quattroruote - TAM