CRONOLOGIA PROTOTIPI


ABARTH



La Abarth è una casa automobilistica italiana, fondata il 31 marzo 1949 dall'ingegnere italo-austriaco Carlo Abarth e dal pilota Guido Scagliarini. Nata come scuderia sportiva, improntata alla produzione di autovetture sportive di piccola cilindrata, deve il suo successo soprattutto alle marmitte omonime, prodotte per l'elaborazione di diverse vetture di case automobilistiche come FIAT, Alfa Romeo, Lancia, SIMCA e Porsche. Attualmente l'azienda è una società controllata al 100% da FCA Italy, a sua volta facente parte di Fiat Chrysler Automobiles. Rilanciata a partire dal 2007, con il nome Abarth & C. SpA, l'azienda si occupa della produzione e commercializzazione di versioni sportive ed elaborazioni di vetture FIAT con il marchio Abarth.

Il logo aziendale fu fin dall'inizio uno Scorpione, segno zodiacale di Karl Abarth, disposto al centro di uno scudo, emblema di vittorie, con sfondo giallo e rosso, colori di Merano, città natale del padre di Karl Abarth. Le prime autovetture da competizione nacquero assemblando telai acquisiti da Cisitalia, storica fabbrica automobilistica torinese, all'epoca in amministrazione controllata. Nel 1958, dopo numerosi successi, in pista e non solo, la Abarth compie un ulteriore passo in avanti, specializzandosi nell'elaborazione sportiva di vetture FIAT. L'azienda rimase indipendente fino al 1971, quando fu poi acquistata dalla stessa casa torinese divenendo denominazione delle versioni sportive, rally e turismo di vari marchi del gruppo, come ad esempio Autobianchi o la stessa FIAT. La collaborazione avvenne anche a livello progettuale con la Lancia che, in sodalizio con Pininfarina, progettò la Lancia Rally 037.

Indirizzo:
Internet:

Direttore del Design:

Fonte: Wikipedia