2011 ZAGATO ALFA ROMEO TZ3 STRADALE

Con il nome Alfa Romeo TZ3 si intendono due autovetture distinte, prodotte dalla carrozzeria italiana Zagato con il marchio Alfa Romeo.

Dopo un primo esemplare one-off, la TZ3 Corsa, realizzato nel 2010, è stato presentato nel 2011 un secondo modello, la TZ3 Stradale, messo in produzione in una piccolissima serie limitata di 9 esemplari.

La TZ3 è la terza generazione di vetture che presentano la sigla TZ, ed è stata realizzata per festeggiare il centenario di Alfa Romeo e il novantesimo anniversario di Zagato.

Il concetto del "Progetto TZ3" ha origini molto remote sia nella storia della Zagato, sia in quella dell'Alfa Romeo, storie che per decenni hanno viaggiato in parallelo, soprattutto nelle competizioni automobilistiche.

La TZ3 infatti non vuole solo festeggiare i 100 anni della casa automobilistica milanese e i 90 dell'atelier lombardo, ma anche rievocare e riassumere la collaborazione quasi secolare fra le due case.

Il percorso di tale concetto è determinato da due modelli ben distinti, presentati in due momenti diversi; Nel maggio 2010 viene presentata la TZ3 Corsa al Concorso d'eleganza Villa d'Este; quasi un anno dopo, nell'aprile 2011, viene presentata la TZ3 Stradale.

Come per le sue antenate TZ1 e TZ2, la Tubolare Zagato 3 è un progetto frutto da una stretta collaborazione fra Alfa Romeo e Zagato, con la partecipazione anche del Centro Stile Alfa Romeo.

La TZ3 Stradale arriva nel mercato un anno più tardi rispetto alla one-off TZ3 Corsa, e presenta rilevanti differenze dalla sorella da competizione. Viene prodotta in piccola serie, 9 esemplari, e costruita su base Dodge Viper ACR; ciò è stato reso possibile dopo l'acquisizione di Chrysler Group da parte di Fiat S.p.A.

L'Alfa Romeo TZ3 Stradale monta un motore da 8,4 litri, un dieci cilindri in alluminio con configurazione a V di 90 gradi; l'unità è in grado di sviluppare una potenza massima di 600 CV a 6.100 giri/minuto.

La trasmissione è affidata a un cambio manuale a sei marce, abbinato a una trazione posteriore. Vanta una velocità massima di 325 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi.

Esteticamente la TZ3 Stradale Zagato vuole rendere omaggio ad alcune vetture del passato della casa, come ad esempio le mitiche 6C 2500 Panoramica, 2600 SZ o la Giulietta SVZ.

Il frontale ha una certa somiglianza con quello della supercar “ufficiale” Alfa Romeo, la 8C Competizione, con gruppi ottici a forma di goccia ed un’ampia presa d’aria orizzontale nella parte inferiore.

Di piccole dimensioni lo scudetto Alfa, che a differenza di quanto siamo abituati solitamente, non ha le tipiche decorazioni a listelli orizzontali cromati, ma risulta “vuoto” al centro. Dallo scudetto si diramano due nervature che solcano il cofano, caratterizzato anche da due prese d’aria.

La coda è tronca, proprio come accadeva sulle sportive del passato, con fanali tondi ed un’ampia mostrina di colore nero, che si apre per far accedere al bagagliaio. I montanti sono in nero lucido, per creare una sorta di continuità tra le superfici vetrate.

Gli interni, denotano una stretta parentela con quelli della cugina d’oltreoceano, nonostante il tentativo da parte di Zagato di differenziarli leggermente.


Fonte: Zagato
Image Credit: Zagato
DETTAGLI TECNICI
Costruttore Zagato
Modello Alfa Romeo TZ3 Stradale
Presentazione Villa D'Este, 2011
Design Norihiko Harada
Tipo Motore Alfa Romeo V10 (Derivazione Dodge)
Cilindrata (cc) 8400
Potenza (cv) 600
Lunghezza (mm) 4345
Larghezza (mm) 1944
Altezza (mm) 1200
Peso (kg) n.d.
Velocità (km/h) n.d.
Il prototipo della TZ3 Corsa del 2010.