.::  1953 VIGNALE FIAT 8V CABRIOLET (ONE-OFF)  ::.


Le specifiche potrebbero non essere precise
DETTAGLI
Costruttore Vignale
Modello Fiat 8V Cabriolet (One-Off)
Presentazione Torino, 1953
Design Giovanni Michelotti

MOTORE
Tipo Fiat V8
Cilindrata (cc) 1996
Potenza (cv) 110

DIMENSIONI
Lunghezza (mm) 4060
Larghezza (mm) 1500
Altezza (mm) 1290

PERFORMANCE
Velocità (km/h) 207
0-100 10,5 sec.
   


Di tutti i costruttori di auto italiane, la Fiat non è normalmente associata a sontuose auto da gran turismo costruite su misura. I primi motori costruiti da questa Azienda erano costituiti da quattro cilindri in linea spesso di proporzioni gigantesche.

La Fiat ha prodotto il suo primo sei cilindri in linea nel 1907 e persino un V-12 tra il 1921 e il 1922. Nonostante ciò, si dovette aspettare il 1952 per vedere il suo primo motore ad otto cilindri, che andò ad equipaggiare telai speciali tanto quanto questo motore.

Il modello 8V, chiamato familiarmente OttoVu, fu in listino per due anni soltanto, prodotto in soli 114 esemplari rimane tutt'ora una delle auto più leggendarie costruite della fabbrica.

Quando fu presentata al Salone di Ginevra, nel marzo del 1952, fu oggetto di numerose attenzioni da parte della stampa specializzata. Con la sua inedita motorizzazione, coperta dalle carrozzerie lastrate dai migliori stilisti di automobili al mondo, la Fiat OttoVu era un'automobile speciale sotto ogni aspetto.

Lo chassis numero 000050 fu consegnato presso il rinomato carrozziere italiano Alfredo Vignale l'8 luglio del 1953. Vignale discusse con il suo stilista, il talentuoso Giovanni Michelotti, i disegni potenziali che sarebbero poi stati sviluppati da entrambi per scolpire la forma finale dell'automobile.

Queste discussioni portarono Vignale a carrozzare dieci telai 8V, tutti basati sui disegni di Michelotti, tra cui lo chassis numero 000050, la sua unica versione cabriolet ed una delle poche prodotte su questa base da qualsiasi altro carrozziere.

Il disegno di questa cabriolet fu realizzato esclusivamente per un certo Sig. Leone ed ha una straordinaria somiglianza con un coupé allestito da Vignale su un altro telaio 8V.

Nei primi anni '90, questa attraente 8V fu ritrovata negli Stati Uniti e più precisamente nello Utah, dal noto appassionato Don Williams.

Costui acquistò la macchina per poi riportarla successivamente nello stato in cui la vediamo oggi: un classico rosso corsa italiano con interni in pelle beige con ruote a raggi cromati.


Fonte: Vignale
Image Credit: Vignale - Wouter Melissen