1998 PININFARINA ALFA ROMEO DARDO

Il tema della freccia, originato dalla forma triangolare dello scudetto Alfa Romeo, si ripete in tutte le viste della vettura: frontale, coda e fiancata.

Risulta particolarmente evidente anche nella vista dall'alto, dove lo sbalzo anteriore a punta ricorda la prua di una imbarcazione.

La macchina incorpora cruscotto e strumentazione della Alfa Romeo 156, vettura da cui deriva, con rivestimenti in pelle. La Pininfarina ha lavorato con la Sparco per progettare e costruire i sedili. Il telaio ha una scocca estremamente rigida avendo utilizzato per la costruzione una fibra di carbonio-kevlar.

E' anche dotata di cinture di sicurezza a quattro punti. I fari gemelli sono stati sviluppati in collaborazione con la Valeo.

Libera da vincoli industriali, la Dardo esprime uno spirito di ricerca stilistica pura, che si proietta verso il futuro in modo aggressivo, libera dai classici vincoli legali e industriali a cui sono soggette le auto normali.


Fonte: Pininfarina
Image Credit: Pininfarina
DETTAGLI TECNICI
Costruttore Pininfarina
Modello Alfa Romeo Dardo
Presentazione Torino, 1998
Design Ken Okuyama
Tipo Motore Alfa Romeo V6
Cilindrata (cc) 2500
Potenza (cv) n.d.
Lunghezza (mm) 4380
Larghezza (mm) 1709
Altezza (mm) 1250
Peso (kg) n.d.
Velocità (km/h) n.d.